Siamo appena tornati da un bel pomeriggio di crescita e networking in Franciacorta in compagnia dei nostri amici dell’Osservatorio eCommerce B2c e Osservatorio Innovazione Digitale nel Retail. 

Mentre brindavamo con l’ottimo Satèn Armonia de Le Cantorie, ci siamo confrontati sui principali trend di innovazione nel commerce assieme ad altri operatori, merchant e retailer.
Possiamo testimoniare senza ombra di dubbio che il connubio Franciacorta e R&D funziona 😁. 

La cantina Le Cantorie, immersa nelle colline bresciane, ha fatto sì che potessimo parlare di temi quali la sostenibilità, anche in chiave economica. È così che abbiamo iniziato a discutere della doughnut economy, o più semplicemente, economia della ciambella

Diagramma elaborato da https://www.duegradi.eu

Il modello economico sviluppato dell’economista Kate Raworth si basa sulla ridefinizione del modo in cui concepiamo e misuriamo il successo economico, spostando l’attenzione da un’ossessione per la crescita economica illimitata a un approccio più sostenibile e centrato sul benessere umano.
Questo concetto in Drop ci piace molto, tanto da ritrovarlo nel nostro Manifesto come armonia tra persone, numeri e tecnologia.

Ma torniamo alla ciambella: perché questo nome? 

L’idea nasce da un diagramma circolare a due cerchi concentrici che formano 3 anelli. Dall’esterno troviamo: 

  1. Limite ecologico, oltre il quale le risorse naturali vengono distrutte; 
  2. Safe space, il giusto spazio per l’umanità;
  3. Base sociale, necessità vitali e tutto ciò a cui ogni essere umano dovrebbe avere diritto.

In sostanza, l’economia della ciambella ha questo nome perché il suo obiettivo è quello di posizionare l’attività economica al suo interno, ovvero proprio nella “ciambella”, in una zona di sicurezza tra i due cerchi in cui l’umanità può raggiungere un elevato benessere senza superare i limiti ambientali del pianeta

Nel settore dell’e-commerce, l’economia del doughnut si traduce in una maggiore attenzione alla sostenibilità (ad esempio negli imballaggi o nelle modalità di consegna), all’equità e alla responsabilità sociale delle aziende, promuovendo un commercio online che tenga conto non solo dei profitti, ma anche del benessere umano e dell’ambiente circostante, un po’ come facciamo in Drop grazie all’organizzazione fortemente influenzata dal Semco Style

Tutto questo può essere vantaggioso sia per le aziende che per i consumatori che cercano prodotti e servizi che rispettino tali principi. 
Contattaci per una chiacchierata in merito: info@drop.it